Aperitivi e snack, Dolci

Scorzette di arancia caramellate

Scorzette di arancia caramellate

Eccomi di ritorno dopo un periodo intenso! Computer deceduto, impegni su impegni e non da ultimo l’influenza! Non facciamoci mancare nulla…neanche le scorzette di arancia però!

Prima che non sia più possibile trovare delle buone arance sul mercato, voglio proporvi questa ricetta di casa, che è passata da nonna a mamma…a figlia! È molto semplice da preparare, le scorzette di arancia si conservano per giorni e si rivelerà un ottimo stuzzichino! 

Non spaventatevi se non vedete indicate le dosi, tutto dipende dalla qualità di arance che usate. 🙂

Scorrette preparate con acqua e zucchero, ideali per ogni golosa occasione

INGREDIENTI

  • arance non trattate (meglio se con la buccia grossa)
  • acqua
  • zucchero

PROCEDIMENTO

Sbucciate le arance, aiutandovi con un coltello in modo da non strappare la buccia (anche l’occhio vuole la sua parte) e immergetele in una ciotola con tanta acqua fredda fino a coprirle. Lasciate a riposo per 48 ore, nel corso delle quali cambierete l’acqua 4 o 5 volte.

Trascorso il tempo indicato, raschiate la parte bianca aderente alla buccia, che conferirebbe un retrogusto amaro e tagliate la parte arancione a listarelle sottili (circa mezzo centimetro).

Bollite le scorzette di arancia in acqua per circa 2 minuti, scolatele e asciugatele con un panno, pesatele e infine versatele in un tegame assieme allo zucchero, che dovrà avere lo stesso peso delle scorzette asciutte. Fate bollire a fuoco basso (lo zucchero non deve inscurire) fino a quando lo zucchero si sarà addensato e attaccato alle bucce. Spegnete la fiamma!

Disponete le scorzette di arancia su un piano o un vassoio, facendo attenzione a separarle e lasciatele raffreddare. Quando lo zucchero sarà secco disponetele in un piatto da portata o in una scatola…da tenere a portata di mano 🙂

Vi dico la mia!

Noi mangiamo le scorzette così, in modo semplice, ma potete provare anche immergerle nel cioccolato fondente per metà. Oppure tagliatele a cubetti e usarle come decorazione oppure accompagnate da un ciuffo di panna montata non zuccherata!

La stessa ricetta potete sperimentarla anche sui limoni (non trattati)!